• Le compagnie assicurative e la “tecnica della seppia”

    • 14/10/2016

    Il responsabile Konsumer Italia per l’ambito assicurativo Giampaolo Petri, intervenendo il 12 ottobre a “Cuori e Denari” – trasmissione di Radio 24, condotta da Nicoletta Carbone e Debora Rosciani – ha esposto le posizioni dell’Associazione in merito alla semplificazione dei contratti assicurativi. Come le giornaliste conduttrici del programma hanno ricordato, il tema è stato oggetto, il 10 ottobre, di un incontro presso l’Ivass tra le rappresentanze di compagnie, intermediari e consumatori.
    L’Istituto di vigilanza per le assicurazioni ha raccolto i reclami presentati dagli assicurati al Contact Center, individuando alcune aree su cui intervenire per far rimuovere alle imprese di assicurazione le cosiddette “zone grigie del contratto”, che possono fuorviare il consumatore e dare origine a conflittualità nei casi di sinistro.
    Le segnalazioni che pervengono a Konsumer – ha spiegato Petri – sono simili per contenuto a quelle che riceve il Servizio Tutela Consumatori dell’Ivass. Se pensiamo ai milioni di contratti assicurativi che circolano nel nostro Paese ed al fatto che l’Ivass riceve circa trentacinquemila esposti l’anno, potrebbe sembrare che la situazione sia più che positiva. Così non è assolutamente.

    Alessandra Schofield

    L'intero articolo su InfoKonsumer di ottobre! 

    Continua...
  • Assicurazioni, sulle polizze basta con l’approssimazione

    • 15/09/2016

    Konsumer Italia “Assicurazioni, basta con l’approssimazione: vogliamo la certezza di quello che acquistiamo”
    Fabrizio Premuti “Se il settore assicurativo non vuole perdere la sua funzione sociale deve darsi una ripulita anche nella distribuzione. Intermediari, unitevi a noi per dire basta a sotterfugi ed inganni” L’Associazione sta per lanciarsi in una agguerrita battaglia per difendere il diritto dei consumatori ad acquistare polizze da operatori professionali e riconosciuti

    Fuori dalle agenzie assicurative e dalle altre sedi deputate alla distribuzione di polizze da parte di soggetti regolarmente iscritti al Registro Unico degli Intermediari esistono situazioni di intermediazione assicurativa assolutamente poco chiare, dove il contratto d’assicurazione viene “piazzato” senza nemmeno far visionare al cliente le condizioni di polizza. Konsumer Italia ha deciso di dire basta all’approssimazione ed alla superficialità nella vendita di prodotti complessi come le polizze.

    “Un esempio sono i concessionari d’auto – spiega il presidente Fabrizio Premuti – ma la stessa cosa avviene nelle sedi delle società di finanziamento, dove per ottenere un prestito si è costretti a sottoscrivere una polizza di cui non si sa nulla e che spesso non si è nemmeno consapevoli di aver acquistato”. Finora nessuno si è preoccupato di valutare quanto sia costata ai consumatori l’intermediazione farlocca. 

    Ma questo è un tema che tocca anche molto da vicino tutto il mondo della distribuzione assicurativa professionale. Per questo motivo, Fabrizio Premuti auspica l’attiva collaborazione delle rappresentanze di categoria degli intermediari professionisti “Dateci una mano, un sostegno reale in questa battaglia che va non solo a tutela dei diritti di quei consumatori che affermate di voler difendere, ma anche dei vostri stessi interessi!”. Prosegue il presidente Konsumer “Chiediamo il supporto di quegli operatori titolati a vendere prodotti assicurativi per dire basta a sotterfugi ed inganni in assicurazione. Di polizze contro i tagli, acquistate dal barbiere, non ne possiamo più! Se il settore non vuole perdere la sua funzione sociale deve darsi una ripulita anche nella distribuzione, o non è liberalizzazione di mercato ma libero massacro”.

    “Prima di tutto compieremo un’indagine accurata, acquisendo ogni tipo di testimonianza. A seguire, battage mediatico, interrogazione parlamentare, denuncia a tutte le Authority di Vigilanza (Autorità Garante per la Concorrenza ed il Mercato, Ivass, Garante della Privacy). Vi assicuro che se vogliamo sollevare un polverone, lo sappiamo fare bene” promette Premuti.


    Roma, 15 settembre 2016

    Continua...
  • Afi-Esca: Trasparenza e impegni categorici verso gli Assicurati

    • 01/08/2016

    Massima trasparenza e impegni fermi e categorici verso gli assicurati

    Prossimamente su InfoKonsumer un’intervista a Pierfrancesco Basilico, Direttore Italia Afi Esca: Konsumer ha dato una scossa al mondo consumeristico

     

    Di Alessandra Schofield

    Afi Esca è una compagnia Vita francese, operante in Italia da alcuni anni, che ha affiancato nuovi prodotti a quelli tradizionalmente legati alla previdenza.

    In una lunga intervista di prossima pubblicazione che Pierfrancesco Basilico ha rilasciato ad InfoKonsumer, il Direttore Italia Pierfrancesco Basilico ha voluto sottolineare l’importanza che la Compagnia attribuisce alla trasparenza nei rapporti con gli assicurati. “Saper assumere impegni fermi e categorici, è una delle componenti dell’offerta di valore di Afi Esca” ha dichiarato Basilico rammentando che l’Impresa anche quest’anno, e per la seconda volta, ha ricevuto il prestigioso riconoscimento del Premio Le Fonti per il miglior prodotto CPI Mutui con Protectim.

    L’interessamento di Konsumer alle attività di Afi Esca, è dovuto al fatto che la Compagnia imposta la propria strategia sulla creazione di prodotti chiari e trasparenti e sulla capacità di adattarsi alle esigenze più personali degli Assicurati e sul ruolo educativo pensato per la rete distributiva nei confronti dei consumatori, che debbono essere resi sempre più consapevoli delle loro esigenze assicurative in modo da acquistare coperture davvero adeguate alle proprie esigenze.

    Ci ha raccontato Basilico “Il rapporto con Konsumer si è avviato durante l’assemblea Ania di due anni fa: fu allora che iniziammo a parlarci. Konsumer era in cerca di soggetti disponibili al confronto e noi, dal canto nostro, abbiamo sempre avuto un approccio diverso al mercato, unicamente improntato sul fattore qualitativo: niente dumping dei prezzi, scontistica, standardizzazione spinta e massima apertura alla comunicazione con stampa, Ivass e associazioni consumeristiche. In Konsumer, a differenza di altre realtà vicine ai consumatori, abbiamo trovato una sponda adeguata, in termini di possibilità di dialogo.

    L’arrivo sulla scena di Konsumer Italia non può che essere letto positivamente, e per due buoni motivi. Il primo è che per la tutela dei consumatori le voci non sono mai troppe, ed in un mercato che evolve verso spinte alla deregulation questo è sempre più importante. Il secondo è che questo arrivo sembra abbia ridestato da un certo “torpore da omologazione” anche le altre realtà, a tutto beneficio di una tutela che non è mai abbastanza”.

     

    L’intervista integrale a Pierfrancesco Basilico prossimamente su InfoKonsumer

    Continua...
  • Assicurazioni - Ivass, consumatori, intermediari, Ania ed Unipolsai sulle informazioni precontrattuali, il lavoro prosegue.

    • 05/11/2015

    Si è tenuta ieri 4 novembre 2015, presso la sede IVASS, la presentazione di due nuovi modelli di informazioni precontrattuali nati dagli incontri del tavolo tecnico sollecitato dalla stessa Authority.

    Continua...
  • RC Auto - un passo avanti per eliminare il cap...pio territoriale - Approvato alla camera l'emendamento che premia i virtuosi

    • 01/10/2015

    Le discriminazioni territoriali sono una realtà delle tariffe RC Auto basate sulla criminalizzazione generalizzata degli assicurati, lo dimostra anche la rilevazione dell'andamento delle tariffe presentata da IVASS relativa ai primi due trimestri del 2015.

    Continua...