Rocca Cencia (Rm), Sabato 29/11 Konsumer Italia e ACU in corteo contro l’Ecodistretto

  • 27/11/2014

Konsumer Italia e ACU si schierano al fianco dei cittadini di Roma Est e scendono in strada contro l’Ecodistretto che il Comune di Roma vuole realizzare a Rocca Cencia. Sabato 29 novembre, a partire dalle ore 10, percorreremo i 3,2 km di corteo che da via Andria ci separano dal Centro Ama di Rocca Cencia, dove, poche settimane fa, sono stati trovati rifiuti speciali che hanno causato il sequestro di un terreno agricolo a ridosso delle abitazioni di numerose famiglie. «Konsumer Italia ed ACU marceranno senza alcun riferimento politico – dichiarano congiuntamente Fabrizio Premuti e Gianni Cavinato, rispettivamente presidenti di Konsumer e ACU – assieme alle tante organizzazioni e ai comitati di quartiere che hanno aderito all’iniziativa. Porteremo le nostre famiglie, perché questa è una battaglia pacifica, ma di civiltà, per la tutela della salute dei cittadini. Il territorio di Roma Est è ormai da troppi anni dilaniato da veleni industriali e scorie tossiche: c’è bisogno di una bonifica dell’intera area, non di un’altra discarica». Il progetto, oltre ad un’ecodiscarica in grado di smaltire 400 mila tonnellate di rifiuti l’anno, prevede la creazione di centrali di biogas e mini-discariche di servizio per l’indifferenziata: “Quanto ci metteranno a diventare maxi? – si chiedono i residenti – Il nostro quadrante è pieno di aziende che inquinano, di sversamenti illegali, di rifiuti tossici, di mala gestione dello smaltimento di rifiuti ospedalieri”. Solidarietà nei confronti dei cittadini e partecipazione all’evento sono state espresse da Alex Zanotelli e dal Vescovo di Roma Est, il quale manderà come delegato il parroco di Castelverde. Konsumer Italia e ACU chiedono alla politica non semplice solidarietà, ma SOLUZIONI e DIRITTI: le Istituzioni locali hanno ormai perso ogni sensibilità e contatto dalla vita reale e dal disagio delle persone; è ora che i politici tendano l’orecchio e ascoltino le istanze dei residenti.

Appuntamento sabato 29 novembre, ore 10, via Andria 69.

Andrea Scandura