Konsumer Cosenza – Canone Rai, non sempre è dovuto.

  • 14/07/2014

In questi giorni tantissimi professionisti, commercianti, artigiani si stanno rivolgendo alla Konsumer a causa di una missiva recapitata dalla Rai con un’intimazione di pagamento recante il seguente oggetto “ Canone speciale alla televisione


“informandoli che le vigenti norme impongono l’obbligo di pagamento di un canone speciale a chiunque detenga apparecchi muniti di sintonizzatore atti alla ricezione delle trasmissioni ci chiediamo quali dati sono in possesso della Rai e che valutazione fa per determinare chi deve pagare dal momento che molti di coloro che ci hanno interpellato non rientrano tra i fruitori di tali servizi: si spara nel mucchio per fare cassa? Si spera nel panico di chi la riceve cosi che spaventato corra a pagare per qualcosa che non deve?
Oltretutto vorremmo sapere tutte queste lettere quanto incidono sulle casse di mamma Rai? Non sarebbe stato opportuno prima fare un’attenta valutazione di chi realmente possiede questi apparecchi all’interno della propria attività verificando soprattutto che le attività siano ancora in esercizio visto che sono arrivate anche a chi ha chiuso da tempo?
Purtroppo in Italia si continua a praticare il pressapochismo e la malafede, basterebbe criptare le trasmissioni per evitare che i soliti furbetti non paghino ma lì probabilmente, mancando l’obbligo di versare il canone, si dovrebbe creare un palinsesto adeguato per invogliare gli italiani a pagare.