30Jan2020

Sentenza Lexitor: più chiarezza per i consumatori


E' allarmante il quadro giuridico che si sta creando in una campo sensibile come quello dei finanziamenti di credito ai consumatori. L' orientamento della Corte di Giustizia - espresso con sentenza del 11 settembre 2019 in materia di rimborsi anticipati dei finanziamenti - impone una revisione dell' interpretazione della Direttiva 2008/48 CE e dell’art. 125-sexies TUB urgente ed univoco.

I consumatori hanno bisogno di regole certe e chiare in modo tale da essere in grado di valutare attentamente i nuovi contratti e monitorare le eventuali vicende restitutorie. 
L'estinzione anticipata è uno strumento pensato per valorizzare gli interessi dei consumatori ma in questo quadro di nebbia giuridica rischia ancora una volta di trasformarsi in un boomerang.

Raffaella Grisafi, vicepresidente nazionale "Konsumer Italia auspica che il legislatore intervenga tempestivamente e le Autorità di vigilanza presidino in maniera rafforzata tale ambito per evitare che questa fase di incertezza normativa si trasformi  in un'occasione di abuso dei diritti dei consumatori."

Nel "dubbio giuridico"si assicuri trasparenza e controllo dell'intera filiera del credito e si coinvolgano direttamente nel dibattino le associazioni dei consumatori che possono offrire il loro prezioso contributo.